L'invasione inglese del Galles

 L'invasione inglese del Galles

Paul King

A differenza dell'invasione dell'Inghilterra, la penetrazione normanna nel Galles avvenne molto gradualmente dopo il 1066.

Il nuovo re d'Inghilterra, Guglielmo I ("Il Conquistatore"), assicurò rapidamente il suo regno inglese istituendo contee lungo i confini anglo-gallesi a Hereford, Shrewsbury e Chester. Ma non passò molto tempo prima che i nuovi signori normanni cominciassero a pensare di espandere le loro terre verso ovest, nel Galles.

Lo stesso Guglielmo guidò una spedizione militare attraverso il Galles meridionale fino a St. David nel 1081, e si dice che abbia fondato Cardiff lungo la strada. Per tutti gli anni '80 e '90 i Normanni penetrarono in alcune aree del Galles, conquistando e insediando Pembroke e la Vale of Glamorgan nel Galles meridionale. Il re d'Inghilterra Enrico I, figlio minore di Guglielmo, incoraggiò l'insediamento normanno su larga scala nel Galles meridionale, costruendo laI principi gallesi, tuttavia, rifiutarono di sottomettersi e colsero l'occasione per reclamare terre dai Normanni quando si verificarono alcune faide "in famiglia" (reale inglese), dopo la morte del re Enrico I nel 1135.

Guarda anche: Il razionamento nella Seconda Guerra Mondiale

I gallesi furono veramente uniti quando Llewelyn Fawr (Llewelyn il Grande), divenne Principe di Galles Llewelyn e i suoi eserciti scacciarono gli inglesi dal Galles settentrionale nel 1212. Non contento, invertì la tendenza alla conquista, conquistando la città inglese di Shrewsbury nel 1215. Durante il suo regno, lungo ma senza pace, fino al 1240, Llewelyn resistette a diversi tentativi di reinvasione da parte degli eserciti inglesi inviati dall'allora re inglese, Enrico III. Alla sua morte, a Llewelyn succedettesuo figlio Dafydd, Principe di Galles dal 1240-46, e poi suo nipote, Llewelyn II ap Gruffydd dal 1246.

Guarda anche: Martinmas

Il davvero Le cattive notizie per il Galles arrivarono nel 1272, quando, dopo la morte del re Enrico III, suo figlio Edoardo I divenne il nuovo re d'Inghilterra. Sembra che Edoardo avesse un'antipatia per tutti i Celti in generale e per Llewelyn ap Gruffydd in particolare. Edoardo riuscì a conquistare il Galles attraverso tre grandi campagne e su una scala che sapeva che i Gallesi non potevano sperare di eguagliare.

La prima invasione, nel 1277, coinvolse un massiccio esercito inglese insieme a una cavalleria pesantemente armata che si spinse lungo la costa del Galles settentrionale. Il sostegno di Llewelyn fu limitato e fu costretto ad accettare le umilianti condizioni di pace di Edwards. Nel 1282 i gallesi, guidati dal fratello di Llewelyn, Dafydd, furono provocati a rivoltarsi contro gli inglesi nel Galles nord-orientale. Edoardo rispose con un'ulterioreQuesta volta Llewelyn fu ucciso nella battaglia di Irfon Bridge l'11 dicembre 1282. Il fratello di Llewelyn, Dafydd, continuò la resistenza gallese fino all'anno successivo, ma evidentemente non aveva il carisma del fratello, tanto che i suoi stessi compatrioti lo consegnarono a Edoardo nel giugno del 1283. In seguito fu processato e giustiziato. Le dinastie regnanti gallesi erano a pezzi e il Galles diventò virtualmenteuna colonia inglese.

Castello di Harlech

Ciascuna delle campagne di Edoardo fu segnata dalla costruzione di alcuni dei castelli più belli e grandiosi d'Europa. Le dimensioni degli edifici non dovevano lasciare alcun dubbio ai gallesi su chi fossero i loro nuovi governanti. I castelli di Flint, Rhuddlan, Builth e Aberystwyth furono tutti costruiti dopo la prima invasione. Dopo la seconda invasione, la costruzione dei castelli di Conwy, Caernarfon e Harlech fu più vicina alla realtà.In seguito a una ribellione gallese contro l'oppressione inglese nel 1294, il castello di Beaumaris fu costruito per proteggere l'isola di Anglesey.

I massoni della Savoia, sotto l'occhio vigile del maestro massone Giacomo di San Giorgio, erano responsabili della progettazione e dei dettagli di questi grandiosi castelli. Uno dei più grandiosi è Caernarfon, che riflette il disegno delle possenti mura di Costantinopoli, forse in qualche modo collegando nella pietra il potere di un moderno re medievale con quello di un antico imperatore romano.

Paul King

Paul King è uno storico appassionato e un avido esploratore che ha dedicato la sua vita alla scoperta dell'affascinante storia e del ricco patrimonio culturale della Gran Bretagna. Nato e cresciuto nella maestosa campagna dello Yorkshire, Paul ha sviluppato un profondo apprezzamento per le storie e i segreti sepolti negli antichi paesaggi e nei monumenti storici che punteggiano la nazione. Laureato in Archeologia e Storia presso la rinomata Università di Oxford, Paul ha passato anni a scavare negli archivi, scavare siti archeologici e intraprendere viaggi avventurosi attraverso la Gran Bretagna.L'amore di Paul per la storia e il patrimonio è palpabile nel suo stile di scrittura vivido e avvincente. La sua capacità di trasportare i lettori indietro nel tempo, immergendoli nell'affascinante arazzo del passato della Gran Bretagna, gli ha fatto guadagnare una reputazione rispettata come illustre storico e narratore. Attraverso il suo accattivante blog, Paul invita i lettori a unirsi a lui in un'esplorazione virtuale dei tesori storici della Gran Bretagna, condividendo intuizioni ben studiate, aneddoti accattivanti e fatti meno noti.Con la ferma convinzione che comprendere il passato sia la chiave per plasmare il nostro futuro, il blog di Paul funge da guida completa, presentando ai lettori un'ampia gamma di argomenti storici: dagli enigmatici cerchi di pietre di Avebury ai magnifici castelli e palazzi che un tempo ospitavano re e regine. Che tu sia un espertoappassionato di storia o qualcuno che cerca un'introduzione all'affascinante eredità della Gran Bretagna, il blog di Paul è una risorsa di riferimento.Come viaggiatore esperto, il blog di Paul non si limita ai volumi polverosi del passato. Con un occhio attento all'avventura, si imbarca spesso in esplorazioni sul posto, documentando le sue esperienze e scoperte attraverso splendide fotografie e narrazioni avvincenti. Dagli aspri altopiani scozzesi ai pittoreschi villaggi dei Cotswolds, Paul accompagna i lettori nelle sue spedizioni, scoprendo gemme nascoste e condividendo incontri personali con tradizioni e costumi locali.La dedizione di Paul alla promozione e conservazione del patrimonio della Gran Bretagna va oltre il suo blog. Partecipa attivamente a iniziative di conservazione, aiutando a restaurare siti storici ed educando le comunità locali sull'importanza di preservare il loro patrimonio culturale. Attraverso il suo lavoro, Paul si sforza non solo di educare e intrattenere, ma anche di ispirare un maggiore apprezzamento per il ricco arazzo del patrimonio che esiste intorno a noi.Unisciti a Paul nel suo avvincente viaggio nel tempo mentre ti guida a svelare i segreti del passato della Gran Bretagna e scoprire le storie che hanno plasmato una nazione.