Lord Byron

 Lord Byron

Paul King

'Pazzo, cattivo e pericoloso da conoscere'. Così Lady Caroline Lamb descriveva il suo amante George Gordon Noel, sesto barone Byron e uno dei più grandi poeti romantici della letteratura inglese.

Famoso sia per la sua scandalosa vita privata che per le sue opere, Byron nacque il 22 gennaio 1788 a Londra ed ereditò il titolo di Barone Byron dal prozio all'età di 10 anni.

Guarda anche: Duca di Wellington

Ha vissuto un'infanzia caotica ad Aberdeen, allevato dalla madre schizofrenica e da un'infermiera violenta. Queste esperienze, oltre al fatto di essere nato con un piede equino, potrebbero aver avuto a che fare con il suo costante bisogno di essere amato, espresso attraverso le sue numerose relazioni con uomini e donne.

Formatosi alla Harrow School e al Trinity College di Cambridge, ad Harrow ebbe le prime esperienze amorose con entrambi i sessi. Nel 1803, all'età di 15 anni, si innamorò perdutamente della cugina Mary Chaworth, che non ricambiò i suoi sentimenti. Da questa passione non corrisposta nacquero le opere "Hills of Annesley" e "The Adieu".

Al Trinity sperimentò l'amore, scoprì la politica e si indebitò (la madre disse che aveva una "sconsiderata noncuranza per il denaro"). Quando compì 21 anni prese posto nella Camera dei Lord; tuttavia l'irrequieto Byron lasciò l'Inghilterra l'anno successivo per un tour europeo di due anni con il suo grande amico John Cam Hobhouse. Visitò per la prima volta la Grecia e si innamorò di entrambi i paesi.il Paese e il popolo.

Byron tornò in Inghilterra nel 1811, proprio mentre la madre moriva. Durante il tour aveva iniziato a lavorare al poema "Il pellegrinaggio di Childe Harold", un resoconto in parte autobiografico dei viaggi di un giovane all'estero. La prima parte dell'opera fu pubblicata con grande successo. Byron divenne famoso da un giorno all'altro ed era molto ricercato nella società della Londra della Reggenza. La sua celebrità era tale che la sua futura moglie AnnabellaMilbanke la chiamava "Byromania".

Nel 1812 Byron ebbe una relazione con l'appassionata ed eccentrica - e sposata - Lady Caroline Lamb. Lo scandalo sconvolse l'opinione pubblica britannica. Ebbe anche relazioni con Lady Oxford, Lady Frances Webster e anche, molto probabilmente, con la sorellastra sposata, Augusta Leigh.

Nel 1814 Augusta diede alla luce una figlia, che assunse il cognome paterno di Leigh, ma si diffuse il pettegolezzo che il padre della bambina fosse in realtà Byron. Forse nel tentativo di recuperare la sua reputazione, l'anno successivo Byron sposò Annabella Milbanke, con la quale ebbe la figlia Augusta Ada. A causa delle numerose relazioni di Byron, le voci sulla sua bisessualità (l'omosessualità era illegale in quel periodo) e sulla sua vita di coppia si diffusero.e lo scandalo della sua relazione con Augusta, la coppia si è separata poco dopo la nascita del figlio.

Annabella, Lady Byron

Nell'aprile del 1816 Byron fuggì dall'Inghilterra, lasciandosi alle spalle un matrimonio fallito, relazioni famose e debiti crescenti. Trascorse quell'estate sul lago di Ginevra con il poeta Percy Bysshe Shelley, sua moglie Mary e la sorellastra di Mary, Claire Clairmont, con la quale Byron aveva avuto una relazione mentre era a Londra. Claire era una bruna attraente, vivace e voluttuosa e la coppia riavviò la loro relazione. Nel 1817 leiè tornata a Londra e ha dato alla luce la figlia Allegra.

Guarda anche: La straordinaria vita di Thomas Pellow

A Venezia ebbe altre relazioni, con Marianna Segati, moglie del suo padrone di casa, e con Margarita Cogni, moglie di un fornaio veneziano.

La vendita di Newstead Abbey per 94.500 sterline nell'autunno del 1818 azzerò i debiti di Byron e gli lasciò una generosa rendita.

Ormai la vita dissoluta di Byron lo aveva invecchiato ben oltre i suoi anni. Tuttavia, nel 1819, iniziò una relazione con la contessa Teresa Guiccioli, appena diciannovenne e sposata con un uomo quasi tre volte più grande di lei. I due divennero inseparabili e Byron andò a vivere con lei nel 1820.

Teresa Guiccioli

È durante questo periodo in Italia che Byron scrisse alcune delle sue opere più famose, tra cui "Beppo", "La profezia di Dante" e il poema satirico "Don Juan", che non terminò mai.

La figlia illegittima di Byron, Allegra, era ormai arrivata in Italia, mandata dalla madre Claire per stare con il padre. Byron la mandò a studiare in un convento vicino a Ravenna, dove morì nell'aprile del 1822. Più tardi, nello stesso anno, Byron perse anche l'amico Shelley, che morì quando la sua barca, il Don Juan, affondò in mare.

I suoi viaggi precedenti avevano lasciato in Byron una grande passione per la Grecia. Appoggiò la guerra greca per l'indipendenza dai turchi e nel 1823 lasciò Genova per recarsi a Cefalonia e parteciparvi. Spese 4000 sterline per riequipaggiare la flotta greca e nel dicembre 1823 salpò per Messolonghi, dove prese il comando di un'unità greca di combattenti.

La sua salute cominciò a peggiorare e nel febbraio 1824 si ammalò: non si riprese più e morì a Missolonghi il 19 aprile.

La sua morte fu compianta in tutta la Grecia, dove era venerato come un eroe nazionale. Il suo corpo fu riportato in Inghilterra per essere sepolto nell'Abbazia di Westminster, ma fu rifiutato a causa della sua "dubbia moralità". È sepolto nella sua casa ancestrale Newstead Abbey, nel Nottinghamshire.

Paul King

Paul King è uno storico appassionato e un avido esploratore che ha dedicato la sua vita alla scoperta dell'affascinante storia e del ricco patrimonio culturale della Gran Bretagna. Nato e cresciuto nella maestosa campagna dello Yorkshire, Paul ha sviluppato un profondo apprezzamento per le storie e i segreti sepolti negli antichi paesaggi e nei monumenti storici che punteggiano la nazione. Laureato in Archeologia e Storia presso la rinomata Università di Oxford, Paul ha passato anni a scavare negli archivi, scavare siti archeologici e intraprendere viaggi avventurosi attraverso la Gran Bretagna.L'amore di Paul per la storia e il patrimonio è palpabile nel suo stile di scrittura vivido e avvincente. La sua capacità di trasportare i lettori indietro nel tempo, immergendoli nell'affascinante arazzo del passato della Gran Bretagna, gli ha fatto guadagnare una reputazione rispettata come illustre storico e narratore. Attraverso il suo accattivante blog, Paul invita i lettori a unirsi a lui in un'esplorazione virtuale dei tesori storici della Gran Bretagna, condividendo intuizioni ben studiate, aneddoti accattivanti e fatti meno noti.Con la ferma convinzione che comprendere il passato sia la chiave per plasmare il nostro futuro, il blog di Paul funge da guida completa, presentando ai lettori un'ampia gamma di argomenti storici: dagli enigmatici cerchi di pietre di Avebury ai magnifici castelli e palazzi che un tempo ospitavano re e regine. Che tu sia un espertoappassionato di storia o qualcuno che cerca un'introduzione all'affascinante eredità della Gran Bretagna, il blog di Paul è una risorsa di riferimento.Come viaggiatore esperto, il blog di Paul non si limita ai volumi polverosi del passato. Con un occhio attento all'avventura, si imbarca spesso in esplorazioni sul posto, documentando le sue esperienze e scoperte attraverso splendide fotografie e narrazioni avvincenti. Dagli aspri altopiani scozzesi ai pittoreschi villaggi dei Cotswolds, Paul accompagna i lettori nelle sue spedizioni, scoprendo gemme nascoste e condividendo incontri personali con tradizioni e costumi locali.La dedizione di Paul alla promozione e conservazione del patrimonio della Gran Bretagna va oltre il suo blog. Partecipa attivamente a iniziative di conservazione, aiutando a restaurare siti storici ed educando le comunità locali sull'importanza di preservare il loro patrimonio culturale. Attraverso il suo lavoro, Paul si sforza non solo di educare e intrattenere, ma anche di ispirare un maggiore apprezzamento per il ricco arazzo del patrimonio che esiste intorno a noi.Unisciti a Paul nel suo avvincente viaggio nel tempo mentre ti guida a svelare i segreti del passato della Gran Bretagna e scoprire le storie che hanno plasmato una nazione.